2 Comments

  1. bitter fruit
    17 Luglio 2015 @ 21:04

    Proprio non ci siamo, se questo e’ incentivare “il turismo”, beh meglio dedicarsi ad altro, potrebbero provare con l’ippica, ma non a Pian dei Buoi. Spero, a questo punto, che si siano messi d’impegno e che gli “strafalcioni” siano stati tutti “concentrati” sulla nostra “povera monte” e non anche su altri itinerari. Puore noi….da piangere! Ma non c’e’ nessuno che verifica quello che questi “cani” mettono in rete?

  2. Attilio Bianchi
    17 Luglio 2015 @ 23:32

    Questo articolo me lo aspettavo…… lo paragonerei come impatto istituzionale a quella volta che sono entrati in bar due della Protezione civile di nostra conoscenza; allorché la sagace ragazza di Lozzo guardandoli mi disse : ” se mai dovese avé de bisuoi……. me rangio…..” ed è tutto dire. Lo “Spesse’s bridge” poi…. credo che quando si fanno certe cose si debba perlomeno interpellare un conoscitore del posto onde evitare figuracce o dare informazioni errate.