Napolitano, la fila al cinema e lo scandalo dei rimborsi

Ogni tanto anche Linkiesta scarrucola:

Napolitano va al cinema e fa la fila per acquistare i biglietti (perdonateci, ma è una notizia)

In Germania non sarebbe una notizia, forse. In Italia però sì, e quindi la riportiamo, avendola letta sul sito del Corriere del Mezzogiorno. Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, in vacanza a Napoli, ha deciso di trascorrere il pomeriggio al cinema con la moglie Clio. E allora i due si sono recati al cinema Filangieri, a pochi passi dal luogo di nascita di Napolitano, Monte di Dio, e il presidente si è messo diligentemente in fila per acquistare due biglietti per la visione de “Le idi di marzo” di George Clooney. In un’altra epoca sarebbe stata una non notizia. Non nell’epoca della casta, però.

Ma che quadretto idilliaco. Napo capo che si mette diligentemente in fila a comprare il biglietto del cinema. Ma pensa te, che statista. A proposito di biglietti. Quella storia dei biglietti aerei e … relativi rimborsi eh!, come è andata a finire, caro presidente bananiero?

A quel tempo, 2004, il Napo europarlamentare si beccava 800 € di rimborso per ogni viaggio che ne costava 90 di € (todo regolar, ben se intiende ma …). Seguite, seguite il video che presenta un servizio di una TV tedesca e vedrete il Napo che “se la ntroda” stizzito, “beccato con le dita nella marmellata”; rivolto al giornalista: “chiamo la Polizia se non la smette, mi lasci stare”. Per non parlare dei costi legati alla reggia del Quirinale che neanche l’Eliseo… . Napolitano, lo avevo già detto, accà nisciuno è fesso!

Libero Quotidiano: Lo scandalo dei rimborsi di Napolitano. Ecco il video che in Italia non si è visto.

 

2 commenti per Napolitano, la fila al cinema e lo scandalo dei rimborsi