Piccoli peones crescono /2

Il neosenatore, uscito esausto dalla maratona dell’elezione presidenziale e passato ora in modalità “generatore automatico di fuffa“, ci delizia:

“E’ arrivato il momento delle responsabilità, serve un radicale impegno e voltare così pagina per dedicarsi nel concreto ai problemi reali: dal rilancio dell’economia al sostegno alle famiglie, passando per l’attivazione urgente di modalità di accesso garantito al credito per l’impresa e la riduzione degli oneri burocratici, sempre più asfittici. Ora tutti facciano la propria parte senza se è senza ma nell’interesse di tutti e con spirito di sacrificio: in ballo c’è il nostro futuro”.

Letta, Quagliariello, Ghedini, Brunetta … e soprattutto Verdini … ah sì, c’è anche Silvio, con aria compita e piglio severo annuiscono.

 

I commenti sono chiusi