5 Comments

  1. talaren
    23 aprile 2013 @ 13:52

    Mamma mia, che schifo.
    Tempo fa avevo commentato sul mancato risultato di Feltre motivandolo con il fatto che loro, laggiù, hanno meno problemi di noi, quassù.
    Evidentemente mi sbagliavo, e comincio a pensare che quando ci dicono che siamo montanari, nel senso dispregiativo, abbiano anche ragione.
    Spero che i referendum prossimi a venire non facciano la stessa misera figura, specie quello di Lozzo, altrimenti comincio veramente a vergognarmi di essere cadorino.

    Comunque resto dell’idea che il quorum vada abolito nei referendum: chi si interessa alla questione dice la sua, chi si disinteressa non deve influire sul voto.
    E anche sul ritiro del diritto di voto ad una certa età: non possono votare gli under18 perché troppo giovani e inesperti, non devono votare neanche gli overqualcosa (non so, 70? 75?) perché hanno una visione molto più ridotta del futuro.

  2. frank
    24 aprile 2013 @ 12:39

    Se a quelli di Taibon avessero proposto di passare in Friuli anzichè in Trentino, probabilmente avrebbero ottenuto gli stessi risultati di Pieve

  3. Anonimo
    24 aprile 2013 @ 21:41

    Il diritto di voto va tolto alle persone che percepiscono una pensione di almeno mille euro.

  4. montagna.tv e quei gioielli appesi all’albero ritrovati a Pieve di … Cadore » BLOZ – il blog su Lozzo di Cadore Dolomiti
    11 giugno 2013 @ 17:43

    […] poi, a dirla tutta, Pieve, quello di Cadore, ha cercato di andare coi furlans, pur con pochissima convinzione. E per beffa te lo vanno anche a mettere al confine con l’Alto Adige, fra i ladini del Sella. […]

  5. referendum del Comelico: che non sia una Caporetto come quello di Pieve di Cadore » BLOZ – il blog su Lozzo di Cadore Dolomiti
    5 dicembre 2013 @ 10:39

    […] e Tai) non riuscirono a mobilitarsi e garantire, perlomeno, il quorum; la corsa finì infatti con una Caporetto condensata nel 20% di partecipazione degli aventi […]