11 Comments

  1. frank
    20 Aprile 2011 @ 11:00

    @danilo
    secondo me quando parti dalla verifica di un comportamento pubblico o privato (X) rispetto a parametri (in questo caso parametri di legge) oggettivi (A), (B), e in (C) esprimi la tua conclusione, non esprimi una semplice opinione ma una OPINIONE CRITICA (suffragata da analisi); essa sarà DISTRUTTIVA rispetto al comportamento che elude i parametri e COSTRUTTIVA rispetto agli interessi tutelati dai parametri di legge. Nello specifico ponendo la violazione dei termini temporanei poni una …critica costruttiva

  2. Sloz
    20 Aprile 2011 @ 12:07

    Aiutooo, non riesco più a distinguere chi è Camillo e chi Beppone!

  3. Danilo De Martin
    20 Aprile 2011 @ 12:28

    @Sloz, sulla versione cartacea la cosa è “più chiara” perché la pagina riporta l’intestazione “informazioni civiche”, che qui invece non compare. Del resto questo articolo l’ho pensato come continuazione di quello di ieri, cui rimando alla prima riga, nel quale trattavo del “titolo” e avevo specificato che il tutto si riferiva, appunto, alla rubrica “informazioni civiche” del bolpar (segnalazione che compare anche in calce all’immagine). Tuttavia la tua “innocente” considerazione, volendo fare una critica “distruttiva”, potrebbe essere ulteriormente indagata e potrebbe portare (gli animi più infidi) ad altre feconde ipotesi. Io mi limiterò a segnalare in testa all’articolo che si tratta sempre della rubrica “informazioni civiche”.

  4. blob
    20 Aprile 2011 @ 21:10

    E’ il classico articolo cerchiobottista , per chi ha in mano il potere,
    acqua fresca.

  5. lettore
    20 Aprile 2011 @ 22:45

    Lo dico qui, al club degli “amicianonimi”, il foglio informativo dell’esecutivo e non del consiglio comunale per me è inutile, mi spiego: l’ultimo tratta tre argomenti, il primo ci avverte dei lavori imminenti in centro, avrei preferito il silenzio e godermi la sorpresa. Il secondo ci avvisa della raccolta porta a porta, ma tutti sappiamo che grazie all’azione dura, inesorabile e travolgente della minoranza in consiglio comunale, tutti i comuni del C. Cadore sono stati costretti
    ad adottarla all’unisono. La notizia sulla caserma avrei preferito averla “dall’amico di pian dei buoi” lui è garanzia di verità.
    Per quanto riguarda la partecipazione della minoranza al “foglio”sembra facile, ma chi dovrebbe scrivere,l’ala demartiniana o l’ala autonomista.
    Sulle delibere consigliari sono chiari i distinguo, gli autonomisti non
    accettano le strategie che arrivano dall’eminenza grigia tramite Capo.
    I pensieri demartiniani sono noti, le novità, forse, arriverebbero dagli autonomisti.

  6. Danilo De Martin
    21 Aprile 2011 @ 08:32

    @lettore, se le reciproche idee “collimano”, io do il mio contributo a tutti quelli che me lo chiedono, comprese le frange “autonomiste” alle quali, peraltro, ho sempre guardato con grande speranza. La soluzione al tuo problema è quanto di più banale si possa avere in termini matematici. Se questa minoranza si dovesse dividere in 4, per fare una ipotesi, a tutte e 4 le componenti dovrebbe essere lasciata la possibilità di esprimere le proprie convinzioni. Ognuno avrebbe semplicemente un po’ di spazio in meno. La “dura” lotta della minoranza ha avuto, perlomeno, l’esito di dire a tutti in quale situazione stavamo versando, tenuto conto che, lo dovresti sapere, siamo stati sommersi da tre anni buoni (è incerto il quarto) di maglie nere. Nessuno della maggioranza, nessuno, si è alzato mai per dire bla bla bla.

    Magari potessi assumermi la carica di eminenza grigia e avere degli scudieri ai miei comandi. Se ciò fosse possibile, lo ho già scritto e mi ripeto, vedresti il Botanico Palazzo illuminato da fuochi d’artificio. Si dà invece il caso che vi siano delle persone che hanno delle proprie idee e che chiedono, rispettosamente, un aiuto per portarle avanti. Io sono puro spirito interlocutorio. Riguardo alle novità, porte aperte per chi porta, chi non porta parta.

  7. Commento a: ‘Si può criticare chi ci governa?’ » BLOZ – il blog su Lozzo di Cadore Dolomiti
    22 Aprile 2011 @ 08:14

    […] ha ampiamente disquisito il redattore con considerazioni, a mio modo di vedere, corrette e puntuali e, pertanto, […]

  8. frank
    22 Aprile 2011 @ 09:09

    @sloz
    mi par di capire che Beppone è il BLOZ. E come “la morale” guareschiana insegna, Camillo e Beppone si “rispettano” pur tra le “tumultuose” vicissitudini che il tempo ci riserva di vivere.

  9. Sloz
    22 Aprile 2011 @ 13:53

    @frank
    anche se i tempi sono cambiati, l’analogia mi sembra appropriata.
    Le parti nel nostro caso sono invertite con da una parte il primo cittadino e il don, mentre dall’altra parte il bloz.
    L’unica cosa che io spero è che in comune ci sia l’amore per il prossimo e per il nostro paese!

  10. cagliostro
    22 Aprile 2011 @ 15:47

    @Sloz,
    può darsi che questo ‘amore’ per il prossimo e per il proprio paese pure ci sia. La mia personale esperienza mi dice però che in Comune tale AMORE è generalmente alquanto offuscato da uno smisurato amore per sè stessi e per gli amici degli amici. Credimi, questa non vuole essere critica ‘distruttiva'(che non esiste), è una semplice constatazione della realtà.
    Se ci fosse vero amore per il prossimo e per il nostro paese, non ci sarebbero strumentalizzazioni, non ci sarebbe mancanza di trasparenza, non si userebbero discriminazioni… Potrei continuare con un elenco alquanto lungo non di accuse generiche ma di fatti incontrovertibili.
    Ad esempio, certo modo di ‘sanare’ pregresse anomalie sa. purtroppo, molto di copertuta di certe ‘amichevoli’ posizioni, nel passato insostenibili. E tutto è stato messo a tacere con l’uso sfacciato dei beni e del denaro pubblico. E’ il Venerdì Santo e non voglio infierire ma la verità va pur detta, anche se scomoda!! Io non nutro animosità verso alcuno, dico però che disturba leggere auspici di bontà da persone, certamente in buona fede, ma forse disinformate. La mia vuole essere critica vera (che-lo ribadisco- non è mai ‘distruttiva’ ma, semmai, mezzo di divulgazione didattica per la popolazione)proprio per amore del mio paese e dei suoi abitanti (che non voglio credere ‘bevitori de i vuove de dugo’). Questo per essere in linea con quanto ho scritto ieri a proposito di “Si può criticare chi ci governa?”. Buona Pasqua a te ed a tutti i lettori del Bloz, compresi Don Osvaldo ed i nostri “amministratori” del Botanico Palazzo.

  11. Nihilist
    2 Febbraio 2012 @ 23:08

    Certoooo….come cantavano i Clash:fin quando non sarai talmente idiota
    da farlo sul serio…