8 Comments

  1. frank
    6 novembre 2012 @ 09:32

    Io sarei ancora più drastico: un comune unico (al massimo 3 comuni: Centro Cadore, Comelico, ValBoite)

  2. Danilo De Martin
    6 novembre 2012 @ 09:41

    @frank, ma con i bilanci pubblici online, riclassificati per centro di costo intelleggibile e non redatti alla cazzo di cane, costantemente aggiornati in modo che la gente possa fare le pulci a tutto quello che succede: OPEN DATA !! Mi spiego? Altrimenti questi si intrufolano, si ingrassano e ti spennano di tasse. Una struttura agile con pochissimo STATO e ricorso al PRIVATO in tutti i settori possibili, altrimenti in 10 anni affondiamo nella marmellata.

  3. Lozzese curioso 1
    6 novembre 2012 @ 09:46

    Frank:spero tu stia scherzando!!!
    Assolutamente NO!
    Sarebbe la fine dei piccoli paesi periferici!
    Secondo il mio parere potrebbe esistere solo ed esclusivamente una conformazione di questo tipo:
    Comune di Pieve di Cadore da Valle a Domegge.= = 9.000 abitanti circa.
    Parlata :veneto ladina.Storia fino al 1860 = Distretto di Pieve.
    Comune di Auronzo di Cadore da Lozzo,con Oltrepiave fino a Misurina= 8.000 abitanti circa.Parlata ladino.Storia fino al 1860 =Distretto di Auronzo,
    Comune di S.Stefano tutto Comelico inferiore+Superiore+Sappada = circa 9.000 abitanti!Parlata = ladino.Storia fino al 1860 = Distretto di Auronzo.
    DESIDERO AVERE SE POSSIBILE UNA
    RISPOSTA A QUESTA IPOTESI DA DANILO.GRAZIE.

  4. Danilo De Martin
    6 novembre 2012 @ 10:24

    @Lozzese curioso 1,
    la conclusione personale a cui io sono giunto, e volevo farne un articolo, è che la conformazione migliore che include Lozzo è proprio Auronzo + Lozzo + Oltrepiave e l’ho chiamata, nelle mie fantasticherie, il “Distretto degli Altopiani”. “Vedo” – a parte i campanilismi – una sinergia notevole fra Auronzo (con quello che ha e che può ancora sviluppare) e ciò che gli altopiani di Lozzo e Vigo possono offrire tanto d’estate che d’inverno. Lorenzago è ancora un paese bellissimo e insieme a Laggio potrebbe funzionare da cassa d’espansione per Auronzo … Se poi agli altopiani di questo Distretto si volesse aggregare anche Danta con il suo di altopiano, l’area – territorialmente – avrebbe capacità proprie davvero notevoli.

    Sposo quindi in toto la tua “visione”, anche perché l’allargamento del pollaio oltre una certa dimensione non lo vedo granché gestibile se si pensa allo sviluppo della Montagna: se vogliamo fare pratica amministrativa quotidiana, possiamo anche aggregare i 69 comuni della provincia di Belluno: per raccogliere le scoaze con servizi congiunti, tanto per fare un esempio, … son dute boi.

    Come in ogni ordinamento “federalistico”, il problema è la tutela dei “piccoli” o meno rappresentativi quando c’è un cane più grosso (Auronzo). Voglio dire che bisogna trovare dei meccanismi di rappresentanza che mantengano in equilibrio il minestrone. Ma qui il discorso si fa “giuridico” e quindi … lasciamo stare. Ovvio che a questo primo e rozzo abbozzo, volendo, si può dar seguito approfondendo ogni singolo argomento con la dovuta organicità.

  5. frank
    6 novembre 2012 @ 10:31

    @danilo
    Certamente! La modernizzazione (con relativa fusione) passa attraverso tutte le “cose” che hai elencato, tutte possibili con i mezzi tecnologici a disposizione, purchè il cittadino si attrezzi a “controllare i dati forniti dagli eletti”. Sarebbe un salto di mentalità e di efficienza.

  6. Lozzese curioso 1
    6 novembre 2012 @ 12:51

    Grazie Danilo!
    …adesso come facciamo a dirglielo ai Sindici?

  7. antefatti fallimentari alla fusione dei comuni centro-cadorini: servizio associato di polizia locale ‘Centro Cadore’ » BLOZ – il blog su Lozzo di Cadore Dolomiti
    20 novembre 2012 @ 08:13

    […] dei comuni. Ma non solo per una fusione pur seriamente impegnativa quale può essere quella fra due-tre comuni (vedi proposta De Carlo); il nostro giunge infatti ad immaginare la fusione di tutti e nove i […]

  8. fila e fondi: fusioni intracadorine a confronto » BLOZ – il blog su Lozzo di Cadore Dolomiti
    18 febbraio 2015 @ 11:58

    […] lozzese a cosa guardo con più favore? Alla fusione con Auronzo, […]