1 Comment

  1. frank
    17 agosto 2013 @ 12:12

    Bene Calalzo. I sindaci possono emettere ordinanze anche verso l’ANAS e derivati come lo fanno verso i proprietari di prati mal tenuti. Se ognuno tagliasse o facesse tagliare i cigli “di casa propria” (anche in Comelico e Val Boite) tutto sarebbe più da “comprensorio turistico”. Non è bello proporre vacanze in paesi trasandati e “con i biglietti da visita sgualciti!