la Lega Nord si accorge che non ha un progetto politico! Ma dai !

To’ guarda, a seguito delle ultime amministrative il Caner si accorge che la Lega non ha più un progetto politico. Ma non c’era “Prima il Nord?“. No dico, ma ci vuol davvero tanto a capire che tra poco non ci saranno più strade da seguire? Ma per nessuno. E’ iniziata la demolizione delle aree produttive del nord, le sole che sostengano la zavorra italiana. Se non ci sganciamo siamo fottuti. Puntare all’indipendenza del Veneto no eh? Magari solo per conquistare, dalla magnanimità dell’Unità-d’Italia, la possibilità di essere munti un po’ meno di quanto non succeda già ora.

Dobbiamo passare subito dai Residui Fiscali generati in Lombardia, Veneto ed Emilia-Romagna (ancora per quanto?), da sempre rapinati dallo stato italiano per mantenere il resto di questa squallida democrazia italica, ai Residuati Fiscali, cioè a somme sì elargite nel quadro di una politica di solidarietà fra territori, ma nell’ottica dei “compagni di viaggio” non in quella dei “compagni di merende“. Altrimenti a sparire non sarà solo la Lega, sarà l’intero Veneto.

 Secco il capogruppo in Regione, ed ex vice segretario federale, Federico Caner: «Siamo in evidente difficoltà. Gli ultimi eventi non hanno aiutato ma manca un progetto politico. O ci diamo un progetto politico o siamo destinati a sparire».

I commenti sono chiusi