sublime perfidia

Di fendenti e rasoiate alla “classe politico-amministrativa” delle nostre vallate, perfidi e calcolati, gliene ho visto tirare parecchi, soprattutto in relazione alle vicende Bim-Gsp, fertile terreno di coltura come nessun altro. Irene Aliprandi, di sottecchi, con leggera eleganza, ci prova ancora sul Corriere delle Alpi:

In questo clima di nervi tesi, che in assemblea si traducono a volte in battibecchi personali, ieri la discussione è durata due ore e mezza su un questione: rinnovare subito il cda a tre membri e modificare lo statuto per arrivare a un amministratore unico; oppure aspettare la modifica e nominare direttamente una sola persona. Il paradosso è che, nel cda a tre, due membri dovranno essere per legge funzionari comunali senza retribuzione specifica, quindi è escluso che ci si muova nell’ambito della spartizione di potere. Anzi, trovare due funzionari comunali da destinare a Bim Gsp è un problema vero e i piccoli comuni hanno già detto a Feltre e Belluno che dovranno essere loro a sacrificarsi, vista la maggiore disponibilità di risorse umane.

Rewind:

senza retribuzione specifica, quindi è escluso che ci si muova nell’ambito della spartizione di potere.

Sublime perfidia.

 

1 commento per sublime perfidia

  • micaela murer

    Fate un referendum e chiedete agli utenti cosa ne pensano.Vi siete mangiati un impero ci fate pagare l’acqua come fosse oro.Avete fatto pochissima manutenzione e c’è una enorme dispersione d’acqua dalle sorgenti al contattore.
    Non avete una mappa completa delle della rete idrica e sono anni che ci fate la cresta. forse è ora che andiate tutti a casa
    che ogni comune ritorni a gestirsi da solo le sue risorse. E cosa più importante fatevi ridare i soldi da quei dirigenti che hanno avuto stipendi D’ORO e non hanno lavorato per la comutità.