UPI: ancora sulla razionalizzazione delle province ed il riordino dell'amministrazione periferica dello Stato

Aggiungo un ulteriore tassello alle proposte già avanzate dall’UPI (unione delle Province d’Italia) e riguardanti la riorganizzazione delle Province. Per ribadire, ancora, se non si fosse capito, che l’Ente Provincia di secondo grado previsto dal decreto Salva Italia non serve a niente se non ad affossare la rappresentanza democratica.

Sembra ragionevole pensare ad una riorganizzazione delle Province, ma evitando nel modo più assoluto che perdano la loro legittimità popolare: deve essere il popolo ad esprimersi in modo diretto nell’elezione dei propri rappresentanti, tenuto conto che i costi della politica, in questo caso, come ben documentato, sono molto contenuti rispetto ai servizi erogati.

Ecco dunque il documento elaborato dall’UPI: “Delega al Governo per l’istituzione delle città metropolitane, la razionalizzazione delle province,  il riordino dell’amministrazione periferica dello Stato e degli enti strumentali”.

Upi delega-riordino-areavasta-7febbraio2012

View more documents from BLOZ –  (scarica qui il file pdf originale)

I commenti sono chiusi