eppur si muove (o della rimozione degli indecenti pannelli di Loreto)

Ho già segnalato le nuovissime strategie su cui si fonderebbe il rilancio del turismo e dell’economia in Cadore a detta del sindaco di Lozzo, distillabili nel seguente concetto:

«[…] ho sempre pensato che esiste una sola strada per sollevare l’economia e dare lavoro ai giovani: fare squadra e promuovere il territorio unitariamente. […] coinvolgere nella promozione sia turistica e sia economica tutti i paesi come siano uno solo».

Concetti strabilianti, elaborati in anni e anni di analisi sul campo.

E’ esattamente per questo che i pannelli “geografici” di Loreto, quelli che fanno sc-chifo e pure puzzano dalla primavera del 2012, come qui documentato, non sono stati prontamente rimossi e rinnovati. Il sindaco aspettava solo il verificarsi di un evento collettivo, unitario: tutto il Cadore avrebbe dovuto muoversi all’unisono. Sembra che quell’evento sia giunto, del tutto inaspettato.

… eppur si è mosso!

Appena in tempo per l’avvio della stagione turistica che è ormai alle porte. Intanto c’è stata la rimozione: per la sostituzione/rinnovo bisognerà – con ogni probabilità – aspettare un secondo evento unitario.

uno dei tre pannelli indecenti che, con sforzo unitario, il Cadore ha finalmente deciso di rinnovare ...

I commenti sono chiusi