referendum, spopolamento e coitus ininterruptus

Gli ortotteri, la tribù originaria col relativo santone, voleva cancellare dalla faccia della Terra le province italiane. Non so che aria tiri oggi su questo argomento dalle parti del burattinaio-santone, ma è bello sapere che alla periferia dell’impero c’è qualcuno che guarda all’avvenire con “aria combattiva”:

Secondo D’Incà l’autonomia che il Bellunese rivendicherà post referendum permetterà di «combattere lo spopolamento che affligge il nostro territorio. Abbiamo l’occasione per cambiare la storia»

Frotte di giapponesi stanno arrivando per copiare ed esportare nel Sol Levante il modello bellunese. Si fa un referendum (anche con un quesito alla cazzo), si vota sì, e i giorni seguenti coitus ininterruptus a raffica e per tutti. Ci dai dentro, dove prendi prendi, ma il futuro demografico è salvo.

(diffidate dalle imitazioni: il modello, per funzionare, oltre al coitus ininterruptus, ha bisogno dei sindakos alle briglie della Provincia: una garanzia come poche altre)

 

4 commenti per referendum, spopolamento e coitus ininterruptus

  • Bodonian

    Un quesito senza senso, una risposta obbligata, soldi buttati, risultato senza conseguenze pratiche se non un avanzamento di grado di Maroni e Zaia nel piccolo mondo leghista

  • talaren

    Oltretutto, con rischio di essere anche controproducente, in quanto molti, con la consapevolezza della probabile inutilità del voto, potrebbero evitare le urne, facendo invece passare il messaggio di non volere autonomia…

  • tomaso pettazzi

    Sono in disaccordo. Pur vedendo dalle foto della manifestazione di ieri che 4 personaggi su cinque alla testa del corteo erano a suo tempo a favore dell’abolizione delle Province, non si può negare che questa sarà L’ULTIMA OCCASIONE PER CHIEDERE L’AUTONOMIA. Dopo, è una vita che lo dico, potremo smettere di parlarne su blog e al bar. Parlare, parlare,perlare…in piazza si deve andare!
    Ieri a Bl era difficile trovare chi fosse disponibile a portaere gli striscioni.
    Bellunesi del c….!
    Devo proprio dirlo!

  • talaren

    Molti bellunesi hanno chiesto il passaggio di regione.
    L’hanno ottenuto? No.
    Alcuni hanno raccolto firme per il referendum comunale sul passaggio di regione. Non hanno ottenuto nemmeno di poter fare la votazione.
    Cosa vuoi che si aspettino i bellunesi da un referendum che chiede allo stato di avere più soldi?
    Che se servisse a qualcosa, allora lo chiederebbero tutte le regioni.
    Andrò a votare lo stesso, perché non mi costa niente, e metto in conto l’eventualità che possa portare qualcosina.
    Ma è come girare per una fabbrica o un ufficio e chiedere chi vuole un aumento sullo stipendio. Tutti. Scontato. Ma il datore di lavoro non metterà automaticamente mano al portafoglio.
    Siamo in italia, è più naturale pensare che sia una mossa per tener quieta la gente, che una maniera efficace per ottenere più autonomia…

Lascia un commento

 

 

 

Puoi usare questi tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>