11 Comments

  1. Cagliostro
    26 Febbraio 2011 @ 16:17

    Questa è la plastica raffigurazione delle capacità di curare ‘il minuto mantenimento’ del CENTRO del paese e della serietà della compagine che siede nel botanico Palazzo. Caro “Neutrale e curioso”, eccoti smentito ed ecco quanto è ingiustificata la qualifica di ‘buono’ che hai dato alle capacità amministrative di lorsignori. Nessuna amministrazione del passato, per quanto squinternata, ha mai lasciato che il centro del paese subisse un tale stato di degrato e di abbandono. Tu li giustichi dicendo che l’intervento manutentivo è già deliberato!! Alla buona ora!
    Ma poi aspettiamo i fatti che, comunque, sarebbero sempre in grave, colpevole ritardo, soprattutto partendo dal presupposto della strana scala di priorità che questi signori mettono sempre in campo. Sprechi e scelte sbagliate, o quanto meno opinabili, se ne possono elencare un gran numero. E questo lo hanno fatto trascurando perfino il centro del paese e quanto sopra documentato appare veramente un bel biglietto da visita, alla faccia della promozione turistica…

  2. Gianluigi Nardei
    26 Febbraio 2011 @ 18:40

    Queste impietose fotografie ci dimostrano che nel nostro paese c’è una struttura piramidale di autentici “POLTRONI” con una totale mancanza di rispetto nei confronti dei cittadini di Lozzo,non c’è piu’ nessuna giustificazione! se ne fregano!! sono morti in piedi, degli zombi autoreferenziali capaci solamente di irritarsi perche’ qualcuno li ha disturbati, non vogliono sentire critiche da parte di nessuno, negano l’evidenza dei fatti con repliche radiofoniche incentrate su altri argomenti che non hanno nulla a che fare con il problema, ma in municipio chi deve accorgersi dello stato di abbandono del parcheggio ? chi deve dare l’ordine di pulirlo ? chi deve raccogliere i porfidi sparsi qua e la ? chi deve raccogliere quel mucchio di sabbia li da molto tempo ? chi deve fare cosa ? ? ? pulire e riordinare il parcheggio in attesa degli agognati lavori di sistemazione, non costa cifre impossibili, è solamente una questione di volonta’ che nella “RESIDENZA MUNICIPALE” sembra manchi a tutti i livelli ! ! ! svegliatevi dal torpore invernale, sta per arrivare la primavera ! e forse arrivera’ qualche turista, vogliamo accoglierli cosi’? aprite gli occhi e accendete i cervelli, ci sara’ pure una soluzione o no ! ! !

  3. Arty Ciasa del Beo
    26 Febbraio 2011 @ 18:51

    Questo non è degrado è Napoli,quando l’amministrazione parla di Turismo, oppure organizza eventi sul Turismo mi contatti,almeno non fanno pessima figura…COME SI FA’,COME SI FA’…in centro paese !!!
    Dove stà il capo del personale Bracco Maldo show,si renderà conto della situazione,io credo di nò,la velocità per Bracco Maldo non fa parte del suo DNA,anzi come dirigente dovrebbe dimettersi o per lo meno ridurre il
    bonus sullo stipendio che riceve da noi cittadini.
    Me pare dighea te fa prima metilo intel c..o che inte la testa…

  4. Storico
    27 Febbraio 2011 @ 17:06

    SI STAVA MEGLIO QUANDO SI STAVA PEGGIO:
    Se l’assessore ai lavori pubblici fosse ancora Lorenzo Da Pra Fauro !!! Il paese non sarebbe in questo stato, l’assessore aveva il vizietto di essere in ufficio tecnico alle ore otto e dava ordini, dico ordini ai vari dipendenti di quell’area, di cosa dovevano fare durante la giornata e aveva ancora il tremendo vizio di andare a vedere se quello da lui richiesto era stato fatto o no. C’era poi un consigliere con lo specifico compito di controllare lo stato del paese e del cimitero, logicamente riferiva il tutto all’ assessore.
    Difficile ? no ma ci vogliono gli attributi !

  5. Tamarindo
    28 Febbraio 2011 @ 08:27

    @Storico,
    tu hai analizzato il ‘bene’, il dritto della medaglia. Analizza, da storico, anche il ‘male’, ossia il rovescio della medaglia. Chi tu citi come grande uomo è colui che, alquanto ‘euforico’, era facile a trascendere e passare alle vie di fatto. Verificare per credere…

  6. uno di Lozzo
    1 Marzo 2011 @ 06:59

    Il degrado non c’è soltanto a Broilo e nel parcheggio (pardon, piazzola ecologica) del campanile. Basa fare pochi passi dalla piazza in qualunque direzione e lo si nota. In questo, almeno, non fanno distinzioni di casta e trattano tutti allo stesso modo. Di certo è che il paese si sta letteralmente sgretolando e più tempo che passa la semplice manutenzione ordinaria diverrà straordinaria ed urgente altrimenti casca tutto a pezzi. Chissà che gli elettori prendano nota di queste cose e se le ricordino alle prossime elezioni comunali.

  7. Danilo De Martin
    1 Marzo 2011 @ 10:14

    @uno di Lozzo,
    un commento limpido e di grande efficacia. E’ vero, basta andare in una qualunque direzione, obbligandosi a fare attenzione a ciò che osserviamo, e PAFF! spuntano tutte le magagne pubbliche e non. C’è da dire anche che solo Gigi Nardei ha sollevato la questione pubblicamente, evidentemente “esasperato” dal tempo atteso, ricordando che ha più volte sottolineato lo stato di degrado direttamente a “chi di dovere”. Sono convinto che se si offrisse la possibilità di scaricare in modo anonimo fotografie ne vedremo di tutti i colori. E’ anche evidente che bisogna sapersi accettare per quello che si è. Riguardo alla ultima parte del tuo commento: NO, se lo dimenticheranno, e in uno dei prossimi articoli ti darò la mia spiegazione del perché.

  8. ora che hai visto la situazione a fianco del ‘Tempio della Cultura’, ti farò vedere altre comodità … » BLOZ – il blog su Lozzo di Cadore Dolomiti
    2 Marzo 2011 @ 17:37

    […] che la situazione sia tanto peggiore rispetto al parcheggio del cianpanì. Ci sembra di aver ben documentato che la vicinanza del “Tempio della Cultura” non è stata un adeguato stimolo per […]

  9. Lozzo di Cadore: se è per questo, non solo l’UNESCO, anche la Regione Veneto ci ha marchiati … » BLOZ – il blog su Lozzo di Cadore Dolomiti
    5 Marzo 2011 @ 07:45

    […] della maglia nera regionale sarà pari a quello che metterà nel donare al paese un nuovo volto al decoro urbano, allora possiamo davvero ben […]

  10. i patetikos (a Lozzo di Cadore) » BLOZ – il blog su Lozzo di Cadore Dolomiti
    30 Maggio 2011 @ 09:59

    […] vieni in via Broilo a trovarmi, ti farò vedere alcune comodità gentilmente offerte dall’ammi… […]

  11. Lozzo di Cadore: la riserva naturale orientata del ‘brolo de Sior Tita’ » BLOZ – il blog su Lozzo di Cadore Dolomiti
    24 Luglio 2012 @ 11:16

    […] dalla serie fotografica di seguito proposta, non sembra esserci. D’altra parte, se solo si guardano le foto di come l’amministrazione manfrediana ha lasciato per anni il parcheggio del Cianpanì, non […]