5 Comments

  1. cagliostro
    28 Marzo 2011 @ 10:32

    Vogliamo scommettere come andrà a finire? Personalmente sono quasi sicuro che ‘cane non mangia cane’; ergo, il bilancio verrà approvato magari turandosi il naso (da parte della maggioranza dei sindaci). Se qualcuno di Lorsignori è conscio delle conseguenze dei propri atti e ha la schiena dritta, voterà contro (o quanto meno si asterrà). Credo che la mancata totale trasparenza, unita al fatto che i membri del colleggio sindacale ed i revisori hanno ‘siglato’ le risultanze, non sia, di per sè, motivo di eccessiva tranquillità da parte dei membri dell’Assemblea dei Sindaci.
    Non vorrei essere nei loro panni, non fosse altro che per l’aspetto morale che la vicenda potrebbe rivestire…Ai posteri l’ardua sentenza!!! Credo che i cittadini-utenti abbiano ormai piene le tasche e se aumento della bolletta ci sarà, la cosa non dovrebbe certamente essere subita tanto passivamente. A buon intenditor…

  2. TUBO ROTTO
    29 Marzo 2011 @ 21:11

    …ormai mancano le parole!!!
    ogni gg ne salta fuori una di diversa!!! il bilancio la cui approvazione parecchi dei ns. sindaci hanno fortunatamente preferito rinviare di 15 gg non è il bil.2010 ma la semestrale del 2010!!!
    può mai essere che tutti i politici, e non solo, che in qst gg si sono prodigati nel rilasciare le varie dichiarazioni si fossero dimenticati che era saltata una data così importante!!! e dove sono stati sinora gli organi di controllo della società!!!
    ci manca solo che continuino a dire che i problemi si sono palesati solo in qst nuovo anno!!!
    scandaloso

  3. cagliostro
    30 Marzo 2011 @ 07:11

    @TUBO ROTTO,
    non vorrei incorrere in errore, ma le mie informazioni dicono che è stato approvato il bilancio consuntivo 2010 (!!!) e che è stata rinviata di 15gg la approvazione del bil. previsionale pluriennale.
    La pausa di riflessione quindi importa assai poco ai fini di una presa d’atto delle proprie manchevolezze in tema di ‘passivo’ esorbitante.
    Sarei davvero curioso di sapere quanti sindaci hanno avuto il coraggio di votare contro l’approvazione…Ma questo è altro discorso e riguarda la battaglia (fatta anche da queste colonne) in fatto di trasparenza…
    Perché il bilancio non è stato recapitato in visione ai 67 Comuni in tempo utile per dare la possibilità di un esame analitico delle varie poste? E la relazione dei Sindaci e revisori dei conti che cosa dice??!!

  4. TUBO ROTTO
    30 Marzo 2011 @ 19:03

    Salve Cagliostro
    ho fatto rif. a quanto riportato dal corriere delle alpi del 29/03 e che ti allego di seguito

    “E’ stato rinviato il bilancio di previsione di Bim Gsp, ma l’assemblea ha avuto momenti contrastanti. Si può dire che è finita con un pareggio, perché anche ieri il tatticismo politico ha prevalso sulla necessità di risolvere i problemi di una società che presenta oltre 50 milioni di euro di esposizione nei confronti delle banche. Pur rinviando il bilancio, Bim Gsp è riuscita ad ottenere un voto, formalmente inutile, se non per andare alla conta e dimostrare di avere i numeri. Trentatrè sono i sindaci che hanno votato a favore del report di metà anno, quello che riassume la situazione al 30 giugno (con un utile di 900 mila euro), mai votato finora stando a quanto dicono i sindaci e del resto è singolare approvarlo a fine marzo. Il cda della società però ha visto l’occasione per stabilire i rapporti di forza, dimostrando di avere ancora una grossa fetta di sindaci sotto controllo e in effetti 33 sono quasi la metà. Tra loro c’è la totalità dei sindaci del Cadore, mentre in Agordino e nella Valbelluna si trovano i primi cittadini più cauti nell’approvare i conti di Gsp….”

    e quindi dubito che se dovevano ancora approvare la situazione al 30/06 abbiano nel frattempo approvato i dati del 31/12.
    Condivido le tue ultime parole che erano il mio rif. ai “controllori” e se chi per ruolo dovrebbe esercitare controlli + analitici mi sorge il dubbio che anche nell’operatività quotidiana qcs possa “scappare” ….un contatore installato prima di pagare l’allaccio, gli scavi fatti per portare la ns. acqua a casa dell’amico dell’amico senza fargli pagare alcunchè…tutto a discapito dei cittadini bellunesi e degli operatori economici che vengono vessati dalle pesanti bollette.
    impossibile competere con l’alto adige anche da qst punto di vista

  5. cagliostro
    31 Marzo 2011 @ 07:47

    @TUBO ROTTO,
    resto dell’avviso che quello approvato sia stato il Bilancio consuntivo al 31/12/2010. Altrimenti non mi spiegherei l’approvazione a Marzo di una semestrale avente ancora da scadere al 30/6/2011 (???). Se poi si trattasse di bilancio assestato al 30/06/2010 con utile di 900.000 euro, la cosa suonerebbe ancor più strana in quanto verrebbe approvato un bilancio infrannuale (con deliberazione a distanza di quasi 12 mesi). Va bene che questi signori sono maestri di inettitudine, ma il mio convincimento trova anche conforto nella dichiarazione dell’ormai onnipresente (soprattutto sui media) sindaco di Calalzo (vedi post successivo a questo). Per il resto, faccio rinvio alle considerazioni svolte a commento dell’ultimo articolo di Danilo sul tema…( vedi qui)