Bond e l'azzeramento del quorum

Era un po’ che Bond non si faceva sentire. Questa volta il nostro discetta sul quorum dei referendum “confermativi” per la fusione dei comuni:

Fusione dei comuni di Quero e Vas: referendum per il 27 ottobre. Bond: “Azzerare il quorum. Non si possono ostacolare i processi virtuosi”

Ha ragione il pidiellino. Ma non solo relativamente ai referendum sulla fusione dei comuni: il quorum va azzerato (o significativamente abbassato, diciamo almeno sotto il 30%) per tutti i referendum. Ripetiamolo assieme:

il quorum va azzerato per tutti i referendum!

Perlomeno per chi crede alla democrazia diretta (o democrazia dei cittadini). Troppo comodo azzerare il quorum solo sui referendum per la fusione dei comuni. Paura di prenderlo nel culo eh? E poi, chi sei, Bond, per stabilire che la fusione è un processo virtuoso che non si può ostacolare? Hai qualche qualità – molto ben nascosta si direbbe – per la quale ciò che hai dichiarato possa e debba essere ritenuto universalmente valido?

Comunque, all’azzeramento (o abbassamento) del quorum ci hanno pensato anche i leghisti (o legaioli?).

 

I commenti sono chiusi