3 Comments

  1. frank
    11 Aprile 2011 @ 13:22

    Quando ci sono problemi o irregolarità da parte della amministrazione il primo contatto è il difensore civico che ha il dovere di interfacciare e richiamare eventualmente all’ordine. Tutti gli statuti comunali prevedono la figura del difensore civico ed anzi quello in comunità montana fa riferimento a tutti i comuni compresi. Lo si faccia lavorare anche per le inadempienze dei sindaci

  2. cagliostro
    11 Aprile 2011 @ 15:04

    @Frank,
    la tua, consentimi la schiettezza, è teoria allo stato puro, o -se vuoi-idealismo e creduloneria. Prova a mettere alla prova il Difensore Civico Regionale e poi ti accorgerai che si tratta di Organo che non sostituisce certo il CO.RE.CO. ma è un organo dedito al compromesso, all’accomodamento politico… Le sue ‘ingiunzioni’, chi lo ha esperimentato lo sa, sanno molto di…grida manzoniane; insomma si tratta di una ‘invenzione’ all’acqua di rose. Per quanto concerne il difensore a livello locale, non mi esprimo non avendo sentore di una operatività significativa nè di casi eclatanti fin qui ‘districati’.

  3. frank
    11 Aprile 2011 @ 19:42

    @cagliostro
    può darsi che tu abbia perfettamente ragione ma bisognerebbe “provare l’operatività del nostro locale” così ci si potrà rendere conto se l’istituto funziona o è una bufala.