ogni tanto fa bene ricordare che il 'sacco del Nord' continua

Ogni tanto fa bene ricordare che il “sacco del Nord” continua. L’abbiamo già fatto con dovizia di dati in Federalismo e distribuzione del residuo fiscale in Italia 2012, ed è proprio partendo da quei dati che Marco Bassani …

56 miliardi. L’Italia ringrazia lo schiavo fiscale lombardo

E’ l’ammontare del residuo fiscale della Lombardia nel 2012. Il 2013 rischia di essere ancora peggio (vedere contatore Intraprendente). Lo schema rapina al Nord e assistenzialismo al Sud ormai non regge più. Urge scossa al sistema

[…] Ma rimaniamo alla Lombardia, il caso di gran lunga più eclatante. Ogni residente in questa fortunata regione paga ogni anno 5.800 euro più di quanto riceve. Una famiglia lombarda di quattro persone in soli 4 anni rinuncia a centomila euro e in quaranta anni brucia un milione di euro su un altare di nome Italia. Non esiste, credo sia ormai chiaro ai più, alcuna “via nazionale” alla fuoriuscita dalla crisi. Il flusso di danaro che dalla Lombardia imbocca l’autostrada del Sole e poi la Salerno-Reggio Calabria, disperdendosi in mille rivoli improuttivi e spesso criminali, produce una spirale di rendita, assistenza e parassitismo che sta facendo sprofondare il Paese nel Terzo mondo. Questi conti territoriali, questa spoliazione continua sono la cifra della politica italiana: è un vero dramma “nazionale” che impoverisce noi rendendo improduttivo e assistito il Sud. (leggi tutto su L’Intraprendente)

I commenti sono chiusi