2 Comments

  1. talaren
    18 febbraio 2012 @ 11:32

    Sarà, ma non ho ancora capito se hanno cominciato a guardare anche alla qualità della differenziazione e non solo alla quantità…
    Continuo a vedere umido (quelle volte che si tratta realmente di umido) conferito quasi esclusivamente con borse di plastica e “scoazze” varie nel VPL. Lasciamo perdere per ora il fatto che la gente neanche sa che ci sono plastiche riciclabili e plastiche che vanno nel secco.
    Poi ci sono persone che ancora non hanno mai, MAI, esposto il bidone del secco. E’ lì, in bella vista in un angolo, ancora vuoto e nuovo di consegna. Non è che il 14% in meno di rifiuti prodotti da Lozzo siano in realtà via per il Rin? Perché se posso accettare (con le pinze) la percentuale di raccolta differenziata, non capisco come il totale dei rifiuti prodotti possa invece essere calato di così tanto.

  2. raccolta differenziata a Lozzo di Cadore. Caro sindaco, i conti non tornano … » BLOZ – il blog su Lozzo di Cadore Dolomiti
    20 febbraio 2012 @ 07:11

    […] e proprie) vanno a finire nelle campane della differenziata (o anche via dai Rin come osservato da @talaren). Ma l’Ecotont queste cose le dovrebbe sapere, perché non è che può conferire “a la […]