1 Comment

  1. Alessio Cartocci Sideri
    18 gennaio 2014 @ 17:25

    Ciao Danilo, addirittura un post: va bene le ambizioni ma non mi volevo mica allargare così.
    Errori e refusi, specie se si è stanchi (anche a livello visivo) ci stanno tutti ma l’importante è che non abbiano valore e conseguenze legali. Fortuna che nel mio ormai lungo iter lavorativo mi sono spesso accollato sia meriti che problemi progettuali; problemi che questa “startup” di sicuro avrà ancora in quanto (come del resto in un certo senso ammetti anche tu fra le righe) stiamo provando a parlare un linguaggio nuovo, tant’è che il PD -sempre per tua ammissione e, anzi, questo vuol dire che abbiamo colto nel segno- è “belumat” e si fonda, fra l’altro, sull’esperienza giovane (sì, anche di quell’Erika cui hai dedicato un’altro bel po’ di innocenti contumelie nel post che hai linkato) del gruppo che un paio d’anni fa provò ad organizzare una cosina che si chiamava “Bellidee” e che ha avuto una eco anche fuori BL.
    Per quanto mi riguarda non sono un fan delle “50 sfumature di grigio” e pertanto i piedi preferisco autodistruggermeli appena potro’ in una delle mie camminate chilometriche in quota.
    Buon lavoro e stay tuned (simile al “su con le antenne” ma fa piu’ trendy) anche a te 😉