la straordinaria capacità di fare squadra dei sindaci bellunesi

I tre moschettieri belluneggianti (Bond, PDL, partito che ha assassinato la Provincia di Belluno pugnalando Bottacin; Reolon, PD, partito che dall’opposizione ha fatto altrettanto; Toscani, Lega Nord, partito sgozzato a Belluno e costretto all’alleanza a Venezia), esponenti della casta regionale (pezzi d’uomini da circa 12.000 euri/mese) e svanite gallinelle alla corte di Zaia hanno fatto l’uovo:

[…] Alla riunione ieri c’erano 59 sindaci per 62 amministrazioni rappresentate su un totale di 69 (c’era chi aveva la delega del collega). Alla fine cinque astensioni (Cortina d’Ampezzo, Sovramonte, Calalzo, Sappada e Lamon), ma nessun Comune contrario (Forno di Zoldo ha detto no, ma da casa). «Con questo voto i sindaci bellunesi hanno dimostrato una grande capacità di far squadra al di là di schieramenti e singole visioni. È l’atteggiamento di cui questo territorio ha bisogno» hanno affermato i consiglieri regionali promotori.

Lo sapevamo già. L’avevamo già visto che i sindaci bellunesi hanno una straordinaria capacità di fare squadra:

in nessun altro modo si può spiegare quello che sono riusciti a fare del Bim-Gsp.

 

 

I commenti sono chiusi