@y e la raccolta dei punti per il rilascio dei 'buoni-critica'

@y è un’anima bella e sensibile che ogni tanto passa di qua. Lo devo ringraziare perché anche in passato mi ha dato lo spunto per scrivere un articolo pieno. L’aspirante aquilotto deve aver provato un lieve disagio nel leggere la pita ha fatto l’ovo: a Lozzo di Cadore cade l’ultima barriera del digital divide, tale da manifestare il suo disappunto con un commento in coda al medesimo che qui di seguito riporto:

@ Danilo De Martin,
dal mio punto di vista è meglio tardi che mai specialmente quando qualcuno mette il proprio tempo a disposizione della collettività . Ma tu, che da quanto asserisci sei molto più aquila e sei molto più sveglio, cosa hai fatto per la collettività in questi due anni in cui i nostri amministratori hanno dormito? Taiou quatro bruse ? Scrito un libro co i schei dela Comunità Montana? Se invece hai fatto di più hai ragione di criticare, altrimenti è meglio tacere perchè se tutti parlassero e millantassero e basta, nemmeno in ritardo di due anni nulla verrebbe fatto.

In passato mi ero già speso, inutilmente a quanto vedo, sulla questione della “libertà di critica”. Forse @y non ricorda ma è stato lui ad ispirare il titolare di questo blog è un livoroso. Basterebbe rileggere quanto detto e dovrebbe bastare.

Ma posso fare di più: già con questa mattina ho iniziato ad innaffiare alcune fioriere comunali. Raccolti i punti necessari passerò dal sindaco-podestà-borgomastro-marigo a farli vidimare ed ottenere il rilascio di un “buono-critica” a scadenza, da usarsi entro una settimana dall’emissione pena decadimento del bonus stesso. Si tratta ora di stabilire una scala di attività collettivamente utili ed il relativo punteggio.

Domanda: se su questo blog dovessi tessere le lodi del sindaco e dei sottoposti avrei diritto a quei punti? Se sì potrei iniziare già da subito: non dovreste aspettarvi prestazioni alla Lewinsky, ma il lecchinaggio è attività ben celata nel DNA mitocondriale sicché non è mai persa del tutto. Sarebbe autoreferenziale ma io sono un tipo flessibile, mi adatto alle circostanze. Fatemelo sapere (puoi tu, @y, cortesemente intercedere?).

Visto che ci sei negozia anche il rovescio della medaglia. Quanti punti ci vorrebbero per scrivere un post come, tanto per dire, gli indecorosi pannelli di Loreto. Indecorosi?? Indecenti!! oppure be’ dai, tutti questi anni non sono poi trascorsi così invano. E se le mie critiche dovessero alzare i veli all’infuori dei confini comunali, tipo in noi siamo una squadra fortissimi, come mi dovrei comportare? Dovrei andare in Comunità Montana, al BIM-GSP, in Provincia e vedere se hanno una lista di lavori socialmente utili (coi relativi punti) che dovrei prima sbrigare per poter poi procedere con le “critiche”?

A proposito di Comunità Montana. Mi rivolgo direttamente a te, @y: lo vuoi capire che non sono stato io a fare un libro con la CM ma è stata lei a fare un libro con me! Guarda che la cosa cambia completamente aspetto. E visto che ci siamo: essendo stata la mia prestazione alla realizzazione del libro volontaristica, quanti punti-critica e relativi “buoni” posso ritenere di aver conquistato? Li ho già consumati? Fai tu i conti? E per quanto riguarda le bruse ti sbagli: non erano quattro ma 26. E non erano bruse ma giornate di lavoro piene.

Aquila in volo (Joachim S. Muller - http://www.flickr.com/photos/joachim_s_mueller/)

(foto: Joachim S. Mueller)

2 commenti per @y e la raccolta dei punti per il rilascio dei ‘buoni-critica’